Occhiali da sole, come scegliere quelli che fanno al caso tuo

Occhiali da sole, come scegliere quelli che fanno al caso tuo

In estate è fondamentale proteggersi con occhiali da sole certificati CE e con le caratteristiche adeguate. Come scegliere quelli giusti?

Ridurre la scelta delle lenti a quanto sia glamour il prossimo week-end sulla costa, è un errore da non commettere. Gli occhiali da sole proteggono gli occhi dai raggi ultravioletti così come, in proporzione, la crema lo fa con la pelle. La prevenzione è sempre il sentiero da seguire, ma come scegliere i modelli che possono fare al caso nostro? Innanzitutto scartando i fake, puntando sui prodotti originali che rispettano le caratteristiche richieste dalla legge.

Occhiali da sole senza marchio CE

Gli occhiali da sole sprovvisti di marchio CE mettono a repentaglio il cliente. Lenti non a norma non filtrano i raggi del sole e non schermano gli occhi da complicazioni fastidiose quali irritazioni, infiammazioni, congiuntiviti e fotofobia. I problemi potrebbero generarsi anche di riflesso. Qualora si optasse per un acquisto senza certificazione, infatti, si accetterebbe di correre dei rischi oculari e per il viso. E’ stato accertato, talvolta, il rilascio di nichel e la successiva comparsa di forme allergiche e dermatiti da contatto. Come scegliere cosa acquistare, a questo punto, diventa fondamentale. Se non altro per evitare di indebolire il cristallino fino all’accelerare dei processi di cataratta.

Comprare a colpo sicuro

La norma di riferimento per qualsiasi tipo di lenti è l’UNI EN 1836 che le classifica in base a cinque filtri solari. Come scegliere gli occhiali da sole da indossare nell’estate che bussa alle porte non è difficile: basta ricordarsi di due semplici suggerimenti. La montatura deve essere comoda e deve garantire al portatore massima aderenza sul volto. In più è consigliato dotarsi di lenti grandi che possano superare l’altezza del sopracciglio. L’uso degli occhiali da sole è raccomandato ad adulti e piccini, ma in particolare agli over 55 e ai bambini per i quali la salute degli occhi è sinonimo di benessere.